A conti fatti. La storia e la memoria dell'economia

by Radio 24 Il Sole 24 ore · · · · 11 subscribers

A Conti fatti, la storia e la memoria dell'economia è il programma di Radio24 dedicato alla storia dell'economia che punta ad approfondire argomenti, temi, spunti e riflessioni offerti dall'attualità, da libri ed eventi connessi con l'economia per andare insieme indietro nel tempo, così da ricavare spunti utili a farci meglio comprendere i fenomeni complessi con i quali ci confrontiamo quotidianamente. La storia economica è da questo punto di vista uno strumento prezioso perché ci offre importanti chiavi interpretative di lettura e rilettura del passato anche recente. Ne abbiamo più mai bisogno in questa fase di profondi e repentini cambiamenti.

Glasnost, ovvero trasparenza politica. È una delle parole chiave della politica riformatrice di Michail Gorbačëv, segretario generale del PCUS dal marzo 1985. Ma quello che avviene dopo l'esplosione nella centrale nucleare di Chernobyl del 26 aprile 1986, è tutto tranne che trasparente. A causa dell'incidente, l'aria fu pervasa da radioattività in quantità equivalente a circa 500 ordigni come quello sganciato su Hiroshima, e ancora oggi le radiazioni continuano a danneggiare la salute di migliaia di abitanti in Bielorussia, Ucraina e Russia. Ne parliamo con Andrew Leatherbarrow, autore del libro _**"Chernobyl 01:23:40, la storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto …

more...


Tags: news & politics

Older Episodes

Dai primi scambi di beni e servizi in epoca preistorica, al baratto, prima forma di commercio di servizi e manufatti. Dall'individuazione di un bene da utilizzare come mezzo di scambio e misura di valore, alla nascita della moneta. Nella storia dell'umanità vi è un elemento fondamentale che è alla base …
Nel 1927 il governo di Benito Mussolini decise una vera e propria riorganizzazione della radiofonia, che fino ad allora aveva operato in un alveo industriale prevalentemente privato. Nacque l'Eiar, che ottenne dal governo la concessione esclusiva a trasmettere contenuti radiofonici in Italia. Nel corso degli anni Trenta nacquero nuove stazioni …
C'è una questione, di enorme rilevanza dal punto di vista economico e sociale, che sembra scomparsa dal dibattito pubblico, soprattutto a livello internazionale. È quella dei rapporti tra il Nord e il Sud del mondo. Una questione rimossa, a dispetto del fatto che nel mondo oggi sono circa 820 milioni …
Sono passati 50 anni da quando il Parlamento ha approvato lo Statuto dei lavoratori. Un insieme di norme che, alla luce delle profonde trasformazioni che negli ultimi anni hanno cambiato il mercato del lavoro, forse andrebbero riviste. Ne parliamo con Giorgio Benvenuto, ex segretario generale della Uil, oggi presidente della …
Si discute molto oggi, sotto i colpi della grave crisi economica innescata dalla pandemia, su come rifondare gli assetti finanziari mondiali già duramente messi alla prova dagli epigoni della globalizzazione, così come l'abbiamo conosciuta negli ultimi anni. Vale la pena allora di tornare indietro nel tempo per raccontare di come, …
Nel corso della storia, le pandemie hanno sempre avuto effetti dirompenti sull'economia, e uno dei primi esempi è stato quello della peste che colpì Atene nel 431 a.C., durante la guerra nel Peloponneso. Ne parliamo con Antonella Prenner, filologa e latinista.
Nel valutare gli effetti economici della pandemia da Coronavirus, da più parti a livello internazionale si è evocata la grande crisi del 1929. In termini di caduta del Pil e delle conseguenze della profonda recessione in atto quella in atto è dunque la più grave crisi da circa un secolo, …
Tra l'Italia rurale e quella delle grandi metropoli, c'è una parte del paese che negli ultimi anni ha raggiunto un ruolo importante per la crescita del paese. È quella delle città intermedie, dove convivono imprese innovative, con specializzazioni territoriali che hanno raggiunto livelli e profili internazionali - come scrive _Ledo …
Esiste una connessione tra il denaro e la sfera del sacro? Nel corso dei millenni, la moneta è sempre stata uno strumento per dare valore agli oggetti e agli uomini. Ma in che misura un'istituzione che, da sempre, mette in relazione gli uni con gli altri in modo quasi sacrale, …
Nel febbraio 1984, per fronteggiare la difficile situazione economica del paese, dovuta ai ritmi sostenuti di crescita dell'inflazione e del debito pubblico, Bettino Craxi, allora presidente del Consiglio, mise in atto un provvedimento per bloccare la scala mobile. Ne parliamo con Renato Brunetta, economista, all'epoca consigliere del ministro del Lavoro …
Nel 1996 Carlo Azeglio Ciampi, all'epoca ministro del Tesoro, mise in atto una serie di interventi che consentirono al nostro paese di ridurre il deficit ed entrare a far parte del gruppo di testa dei paesi aderenti all'euro. Una nuova Eurotassa sarebbe proponibile anche oggi? Ne parliamo con l'economista Innocenzo …
Da sempre l'umanità convive con l'incubo delle epidemie, delle pandemie, dei virus mutanti come il coronavirus cinese che sta allarmando un po' tutti con effetti ancora tutti da verificare, ma certamente non positivi, sull'andamento dell'economia mondiale. Nulla a che fare comunque con la peste nera del Trecento, una pandemia che …
Esistono nel nostro paese dei fattori strutturali che stanno determinando il consolidarsi di una nuova questiona salariale? In che modo si possono creare le condizioni per elevare il livello medio dei salari, compatibilmente con la finanza pubblica? Ne parliamo con _Marta Fana,_ autrice assieme a _Simone Fana_ del libro _**"Basta …
Le crisi e gli scenari di guerra che attraversano il mondo, dalla Libia all'Iran e alla Siria, stanno di fatto ridisegnando gli equilibri geopolitici. Dalla sua fondazione nel 1993, l'Unione europea ha conosciuto un lungo periodo di prosperità, ma non ne ha approfittato per affrontare i nodi irrisolti, che sono …
In questi giorni la Commissione europea sta mettendo a punto un Green deal, un piano che prevede di arrivare alla neutralità climatica entro il 2050. Non è però la prima volta che il vecchio continente si trova a dover fare i conti con gli effetti economici, sociali e politici dei …
Il servizio militare obbligatorio è stato abolito dal 1 gennaio 2005, ma il servizio civile nazionale, inizialmente nato come alternativa alla leva, rappresenta ancora oggi un'opportunità per collaborare, in modo volontario, con alcuni enti convenzionati. Fino a che misura quello che oggi è noto come Servizio civile universale, può contribuire …
Le cause profonde della crisi che ha investito l'Europa sono certamente politiche ed economiche, ma anche di tipo culturale. Un declino che rischia di provocare un sentimento pericoloso, quello della rassegnazione. Ne parliamo con _Guido Crainz,_ curatore assieme ad _Angelo Bolaffi_ del libro _**"Calendario civile europeo, i nodi storici di …